PEI-AGRI

Qualità, Sostenibilità e Tecnologia: un approccio innovativo per la valorizzazione della filiera vitivinicola

Obiettivi
Obiettivi

Il Piano matura in un contesto di grandi e continui cambiamenti normativi sull’utilizzo dei pesticidi, uniti ad esigenze sempre più stringenti da parte di alcuni mercati circa l’assenza di residui dei principi attivi e il rispetto dei temi della sostenibilità.
Il progetto ha l’obiettivo di implementare una piattaforma informatica per monitorare e tracciare le operazioni colturali in vigneto e la qualità delle uve, basata sull’elaborazione dei parametri analitici, sulla previsione e programmazione della vendemmia tramite valutazione dei dati climatici e sulla verifica del registro dei trattamenti.

Attività

Il progetto comprende le seguenti azioni:

  • Esercizio alla cooperazione: il gruppo operativo opererà attraverso un comitato di direzione e un gruppo tecnico per monitorare lo stato di avanzamento delle attività e assicurare l’integrazione fra partner effettivi;
  • Azioni specifiche legate alla realizzazione del Piano:

      1) Geolocalizzazione dei sopralluoghi e dei campionamenti;
      2) Modellizzazione della dinamica di maturazione delle uve;
      3) Verifica della conformità dei trattamenti fitosanitari;
      4) Definizione di linee guida per l’uso più sostenibile dei prodotti fitosanitari.

  • Divulgazione;
  • Formazione.
Contesto

The project involves the following work packages:
- Coordination: the operative group will operate by constituting an executive committee and a technical group to monitor the progress of the activities and to ensure the cooperation between partners;
- Specific work packages to finalize the project:
1) Geolocation of agronomic inspections and sampling;
2) Modelling of grape ripening trend;
3) Verification of compliance of phytosanitary treatments;
4) Definition of guidelines for a more sustainable use of plant protection products.
- Dissemination;
- Training courses.

Partenariato
Ruolo
Capofila
Nome
Cantina dei Colli Romagnoli Società Cooperativa Agricola
Responsabile
Igor Barnabè
colliromagnoli [at] legalmail.it
Ruolo
Partner
Nome
Caroli Graziano
Responsabile
Graziano Caroli
caroli.graziano [at] pec.it
Ruolo
Partner
Nome
Ecipar di Ravenna S.r.l.
Responsabile
eciparavenna [at] cert.cna.it
Ruolo
Partner
Nome
Podere della Rosa Società Agricola di Della rosa Livio, Magnani L. e Magnani M. Società Semplice
Responsabile
poderedellarosa [at] pec.it
Ruolo
Partner
Nome
Salizzoni Società Agricola
Responsabile
Salizzoni
salizzoni [at] pec.agritel.it
Ruolo
Partner
Nome
Terre Cevico soc. coop. Agr
Responsabile
cevico [at] legalmail.it
Ruolo
Partner
Nome
Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Piacenza
Responsabile
direzione.sedepc [at] pec.ucsc.it
Innovazioni
Descrizione

- Conformità delle uve dal punto di vista fitosanitario, secondo la Direttiva n. 128 del 21 ottobre 2009;
- Rispetto dei tempi di carenza delle uve conferite in cantina;
- Tracciabilità dei principi attivi utilizzati per la difesa fitosanitaria delle uve al fine di eliminare, totalmente o in maniera consistente, i prodotti aventi profilo tossicologico più pericoloso, seppur ancora ammessi;
- Abbattimento dei rischi di non conformità nelle attuali certificazioni aziendali di qualità con certezza dell’esito positivo dei rinnovi annuali;
- Semplificazione dei procedimenti interni per l’ottenimento di nuove certificazioni aziendali di qualità;
- Miglioramento delle tempistiche necessarie per i sopralluoghi nei vigneti da parte dei tecnici con incremento della precisione dei luoghi oggetto dei rilievi;
- Miglioramento in termini di stima dell’andamento della maturazione delle uve con conseguente incremento della precisione nella definizione delle date di apertura degli stabilimenti di lavorazione delle uve e una calendarizzazione ottimale del ritiro delle diverse varietà;
- Miglioramento nella comunicazione con le aziende vitivinicole socie;
- Miglioramento nella gestione del personale aziendale in termini di mansioni e dei quantitativi medi delle uve lavorate giornalmente durante il periodo vendemmiale;
- Ottimizzazione del supporto tecnico agronomico da parte dei tecnici verso i viticoltori;
- Disponibilità, all’interno di un supporto informatico unico, dei dati sfruttabili anche per fini comunicativi in modo da avvicinare il consumatore finale.