PEI-AGRI

Innovazioni per estendere l’uso delle colture di copertura in Lombardia

Obiettivi
Obiettivi

Le colture di copertura (cover crop) sono colture non da reddito, coltivate per il contributo che forniscono alla sostenibilità agronomica, ambientale ed economica. 
Il progetto sviluppa innovazioni per facilitarne l’adozione da parte degli agricoltori, riducendo i costi di coltivazione, migliorando le possibilità di terminazione meccanica e fornendo informazioni per la scelta di specie e miscugli.
Saranno sviluppati: 1) un prototipo per la semina in combinazione con operazioni condotte durante o dopo la coltivazione della coltura da reddito; (2) un prototipo per la terminazione meccanica; 3) un modello di simulazione per estendere nello spazio e nel tempo i risultati di esperimenti di campo

Attività
  • Costruzione e prova in campo (due anni) di un prototipo innovativo di seminatrice, accoppiata a: mietitrebbia, botte liquami, sarchiatrice, trinciastocchi.
  • Costruzione e prova in campo (due anni) di un attrezzo innovativo per la terminazione meccanica delle cover crop, che potrà usare dischi, ancore e rullo crimper da soli o a coppie.
  • Sviluppo e calibrazione di un modello di simulazione dei sistemi colturali adattato alle cover crop, con moduli per i danni da gelo e gli effetti pacciamanti del residuo di cover crop. Il modello sarà applicato a scala regionale.
  • Disseminazione (sito web, social network, video, visite in campo, convegni, newsletter e contatti con altri gruppi).
Contesto

Le colture di copertura (cover crop) sono colture non da reddito, coltivate per il contributo che forniscono alla sostenibilità agronomica, ambientale ed economica. Seminate poco dopo la raccolta della coltura da reddito, esse richiedono di solito nessuno o pochi interventi colturali; sono infine distrutte (terminate) in modo che la loro biomassa rimanga sul o nel terreno, e che sia possibile procedere con la semina della coltura da reddito successiva. Nonostante i loro positivi effetti siano documentati, nelle nostre aree l’adozione è ancora modesta per motivi che il gruppo operativo intende affrontare in questo progetto. Innanzitutto, da parte di molti agricoltori i costi da sostenere per la coltivazione delle colture di copertura (preparazione del letto di semina; acquisto della semente; esecuzione della semina) sono ancora visti come un ostacolo. Inoltre, l’eventuale difficoltà di terminazione, soprattutto per chi pratica agricoltura conservativa, può costituire un importante deterrente all’adozione delle colture di copertura; le recenti criticità relative al glifosate contribuiscono ulteriormente ad aumentare le incertezze per il futuro. Infine, le informazioni disponibili nei nostri ambienti per la scelta delle specie o dei miscugli sono piuttosto scarse.
 

Partenariato
Ruolo
Capofila
Nome
Dipartimento di scienze agrarie e ambientali - Università di Milano
Responsabile
Luca Bechini
luca.bechini [at] unimi.it
Ruolo
Partner
Nome
Condifesa Lombardia Nord-Est
Responsabile
Lorenza Michelon
Ruolo
Partner
Nome
Società Semplice Agricola Fiori Uberto, Alessandro e Federico
Responsabile
Federico Fiori
Ruolo
Partner
Nome
Azienda Agricola San Lorenzo di Lussignoli Giacomo
Responsabile
Giacomo Lussignoli
Ruolo
Partner
Nome
Agricola Motti
Responsabile
Massimo Motti
Ruolo
Partner
Nome
Società Agricola e C. S.S. di Tolfo Flaviano e Ornella
Responsabile
Flaviano Tolfo
Innovazioni
Descrizione

Prototipo di seminatrice innovativa
 

Settore/comparto
Cereali
Area problema
Interrelazioni tra pianta, suolo, acqua e nutrienti
Miglioramento dell’efficienza biologica delle produzioni vegetali
Diminuire l’inquinamento dell’aria, acqua, e suolo
Effetti attesi
Miglioramento qualitativo dei suoli
Miglioramento qualitativo delle acque
Risparmio energetico
Descrizione

Prototipo di attrezzo modulare per terminazione meccanica delle cover crop
 

Settore/comparto
Cereali
Area problema
Interrelazioni tra pianta, suolo, acqua e nutrienti
Miglioramento dell’efficienza biologica delle produzioni vegetali
Diminuire l’inquinamento dell’aria, acqua, e suolo
Effetti attesi
Miglioramento qualitativo dei suoli
Miglioramento qualitativo delle acque
Tutela della biodiversità
Descrizione

Informazioni, basate su esperimenti di campo e modelli, per la scelta di cover crop e miscugli nella pianura lombarda
 

Settore/comparto
Cereali
Area problema
Interrelazioni tra pianta, suolo, acqua e nutrienti
Miglioramento dell’efficienza biologica delle produzioni vegetali
Diminuire l’inquinamento dell’aria, acqua, e suolo
Effetti attesi
Tutela della biodiversità
Miglioramento qualitativo dei suoli
Miglioramento qualitativo delle acque