PEI-AGRI

Accessibilità ed uso delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione applicate al settore vitivinicolo in zone rurali

Obiettivi
Obiettivi

Miglioramento accesso e usabilità delle tecnologie dell'informazione e comunicazione in aree rurali tramite implementazione di piattaforma in CLOUD. Creazione e crescita di un database condiviso tra i partners del GO che registra i modelli di vinificazione. Riduzione anomalie di fermentazione e quindi ottenimento di vini con maggiore tipicità e genuinità. Minor uso di coadiuvanti conservanti correttori enologici. Aumenti di corpo, colore, intensità, profumi, aromi nei vini finiti ottenuti di più alta qualità standardizzata a minor costo di produzione. Riduzione delle ore uomo necessarie per implementare i modelli di vinificazione. Soluzione definitiva misura densità online (brevettata)
 

Attività

Attività cooperazione tra i partners del GO: coordinamento, monitoraggio e piano di gestione dei rischi dell'attività progettuale. Introduzione innovazione nelle aziende aderenti al GO per vinificazione tradizionale. Adattamento dell'innovazione per spumantizzazione e  produzione di vini ad alto tenore zuccherino tramite due laboratori mobili attrezzati (prototipo innovativo di autoclave spumantizzazione e prototipo innovativo di vinificatore a doppia vasca tecnologia FED BATCH). Piano divulgazione/disseminazione risultati sperimentali uso delle tre tipologie di vinificatore  sperimentale con RRN e PEI AGRI e altre aziende a livello locale, regionale, nazionale ed europeo. 
 

Contesto

Il settore interessato all'idea innovativa oggetto del progetto è il settore vitivinicolo. L'idea innovativa è quella di un sensore di densità brevettato che risolve il problema della lettura della densità in un ambiente ostile quale il mosto d'uva in fermentazione. Tale idea, che ha ottenuto privativa mondiale, è l'unica in grado di permettere tale lettura di densità on line. Sarà dunque possibile progettare attorno a tale sensore di densità dei vinificatori in grado di controllare automaticamente e in maniera estremamente precisa il processo di fermentazione per scongiurare incidenti enologici quali le fermentazioni stentate, l'arresto fermentativo o le fermentazioni troppo rapide. Un tale sistema risulta molto efficace ed in grado di risolvere i problemi cui spesso vanno incontro le aziende vinicole durante le fasi di fermentazione. L’innovazione proposta è riferibile al settore, “agricoltura”, riguarda i vini da uve fresche, indicati al capitolo 22 (22.05) dell’allegato I del trattato sul funzionamento dell’UE. Il progetto presenta un legame con il Piano strategico per l'innovazione e ricerca nel settore agricolo alimentare e forestale (2014-2020)” del Mipaaf, in particolare con la sezione 'Rapporto fra innovazione e ricerca'. Il progetto TIC VITIVINICOLO permette l'attuazione di un prodotto significativamente migliorato, di un processo e di un metodo organizzativo relativo alla gestione economico/finanziaria, dell’ambiente di lavoro” (Oslo Manual 2005, SCAR 2012). L'innovazione proposta nel TIC VITIVINICOLO è “una nuova idea che trova successo nella pratica. La nuova idea può essere un nuovo prodotto, pratica, servizio, processo produttivo e uno nuovo modo di organizzare le cose ecc.” (EC, Draft on EIP 06/2013).
 

Partenariato
Ruolo
Capofila
Nome
EUREMA SRL
Responsabile
Carlo Farotto
c.farotto [at] euremaweb.com
Ruolo
Partner
Nome
Vignaioli piemontesi S.c.a.r.l.
Responsabile
Daniela Tornato
tecnico [at] vignaioli.it
Ruolo
Partner
Nome
Cesca Daniele
Responsabile
Daniele Cesca
cesca.daniele [at] gmail.com
Ruolo
Partner
Nome
Giacomo Barbero Azienda Agricola
Responsabile
Giacomo Barbero
info [at] giacomobarbero.it
Ruolo
Partner
Nome
Azienda Agricola Careglio Pierangelo
Responsabile
Andrea Careglio
cantinacareglio [at] tiscali.it
Ruolo
Partner
Nome
Azienda Agricola Principiano Giuseppe e Francesco
Responsabile
Francesco Principiano
info [at] giuseppeprincipiano.it
Ruolo
Partner
Nome
Patrone Edoardo
Responsabile
Edoardo Patrone
edoardo [at] edoardopatrone.com
Ruolo
Partner
Nome
Azienda Agricola Bricco Ernesto di Vezza Renato
Responsabile
Renato Vezza
renato4wine [at] gmail.com
Ruolo
Partner
Nome
Società Agricola Colombera & Garella S.S.
Responsabile
Giacomo Colombera
giacomo.colombera [at] gmail.com
Ruolo
Partner
Nome
Cascina Galarin di Carosso Giovanni
Responsabile
Giovanni Carosso
info [at] galarin.it
Ruolo
Partner
Nome
Poderi Roccanera S.S.A.
Responsabile
Alessandro Negro
 info [at] poderiroccanera.it 
Ruolo
Partner
Nome
Feudi del Vassallo di Chiarla Ezio
Responsabile
Ezio Chiarla
chiarlagio [at] libero.it
Ruolo
Partner
Nome
CROTIN 1897 S.S.A.
Responsabile
Federico Russo
fedevino [at] gmail.com
Ruolo
Partner
Nome
Cantina Stroppiana S.S.A.
Responsabile
Altea Stroppiana
info [at] cantinastroppiana.com
Ruolo
Partner
Nome
Azienda Agricola Mombisaggio S.S.A.
Responsabile
Federico Magrassi
agricolamombisaggio [at] gmail.com
Ruolo
Partner
Nome
Azienda Agricola Matunei di Brignolo Alberto
Responsabile
Alberto Brignolo
brignolo.alberto [at] gmail.com
Ruolo
Partner
Nome
La Fusina Azienda Agricola di Abbona Luigi e Massimo S.S.
Responsabile
Federica Abbona
info [at] lafusina.com
Ruolo
Partner
Nome
Baldi Gabriele
Responsabile
Gabriele Baldi
info [at] vinibaldi.it
Ruolo
Partner
Nome
Azienda Agricola Ellena Giuseppe di Ellena Matteo
Responsabile
Matteo Ellena
info [at] ellenagiuseppe.it
Ruolo
Partner
Nome
Azienda Agricola Biologica Bolla Lorenzo
Responsabile
Lorenzo Bolla
info [at] vinibiobula.it
Innovazioni
Descrizione

Il progetto si impernia su una tecnologia brevettata a livello mondiale e fortemente innovativa, argomento oggetto di studio continuo da parte delle principali istituzioni di ricerca enologica mondiale (INRA Montpellier, Ecole Changins, etc) Il prodotto si caratterizza con un elevato rapporto qualità/prezzo ottenibile con una industrializzazione mirata e con uno sviluppo oculato in sinergia con l'utilizzatore finale. I benefici dell'innovazione sono un notevole miglioramento qualitativo del prodotto finale (vino), minori correzioni con coadiuvanti enologici a fine fermentazione, minore aggiunta di solforosa, produzione quindi di vini più tipici e genuini. Il grado di maturità della tecnologia proposta in questo progetto in riferimento alla scala TRL (Technology Readiness Levels) è TRL 7 – system prototype demonstration in operational environment. Quindi la tecnologia proposta è in una fase avanzata da poter già essere utilizzata previa adeguamento di industrializzazione a seconda del fermentatore ove sarà applicata
 

Settore/comparto
Settore vitivinicolo
Area problema
Processi di trasformazione dei prodotti primari
Cambiamenti strutturali dei sistemi agricoli
Evoluzione economica e sociale degli ambienti rurali
Effetti attesi
Miglioramento qualità prodotto
Incremento dei margini di redditività aziendali
Descrizione

Prototipo di vinificatore verticale con Tic dotato di sensoristica brevettata. Si tratta di un prototipo innovativo a livello mondiale per la fermentazione di mostri d'uva bianca e/o rossa. Tale impianto è a controllo computerizzato, dotato di intelligenza artificiale per le eventuali correzioni automatiche a seguito di anomalie fermentative. Il sistema è pilotabile in locale dall'operatore oppure fruibile via internet tramite web App. Tale sistema automatizzato di vinificazione comprende:
- una vasca di vinificazione atta a contenere una massa liquido-solida (il mosto);
- una pluralità di sensori accoppiati operativamente alla vasca di vinificazione, atti a rilevare una pluralità di grandezze rilevanti per il processo di vinificazione;
- una pluralità di attuatori, tra cui un robot (o braccio robotizzato) vinificatore automatico
- una pompa di rimontaggio del composto, avente la funzione di aspirare parte del composto da una porzione inferiore della vasca di vinificazione  ed inviarlo ad una porzione superiore della vasca stessa, 
- un diffusore poroso per insufflaggio di Ossigeno (O2) ed una relativa camera di dosaggio; una prima serpentina per l’apporto del caldo e l’aumento della temperatura del composto; ed una seconda serpentina per l’apporto del freddo e la diminuzione della temperatura del composto stesso;
- una unità di controllo  a microprocessore per ricevere segnali relativi alle grandezze rilevate riguardanti il processo di vinificazione ;
opportune infrastrutture di comunicazione (con tecnologia wireless, wi-fi, bluetooth, IR, ethernet e/o internet) per consentire lo scambio dei dati fra l’unità di controllo a bordo vasca, l’unità di elaborazione locale e l’unità di elaborazione centrale."
 

Settore/comparto
Settore vitivinicolo
Area problema
Processi di trasformazione dei prodotti primari
Cambiamenti strutturali dei sistemi agricoli
Evoluzione economica e sociale degli ambienti rurali
Effetti attesi
Incremento dei margini di redditività aziendali
Miglioramento qualità prodotto
Descrizione

Piattaforma software fruibile in ottica Saas (Software as a Service) in cloud che permette di modellizzare un processo di fermentazione, creare  un file di scambio, inviarlo via rete internet in wifi al sistema di vinificazione, ricevere alert automatici direttamente su device mobile, registrare un file log di esecuzione da archiviare, intervenire automaticamente mediante algoritmi ad intelligenza artificiale per prevenire l'insorgere di anomalie nel processo fermentativo
 

Settore/comparto
Settore vitivinicolo
Area problema
Processi di trasformazione dei prodotti primari
Cambiamenti strutturali dei sistemi agricoli
Evoluzione economica e sociale degli ambienti rurali
Effetti attesi
Incremento dei margini di redditività aziendali
Miglioramento qualità prodotto
Descrizione

L'innovazione consiste nella creazione di un prototipo di vinificatore mobile su ruote pallettizzabile trasportabile su furgone attrezzato per la sperimentazione di un processo di fermentazione a lotti alimentati (FED BATCH) Il sistema è costituito da una doppia vasca di fermentazione  dotate di sensoristica brevettata collegata tramite una pompa di alimentazione che trasferisce con graduale continuità il mosto da fermentare da una prima vasca a una seconda vasca nella quale avviene effettivamente il processo fermentativo. Tale sistema permette la vinificazione di mosti di difficile fermentabilità quali gli Ice wine, i mosti ad alta gradazione zuccherina (il Porto, il Marsala, L'Amarone di Valpolicella, etc.) Tale sistema inoltre è controllabile via web con procedure di correzione automatica delle anomalie tramite algoritmi ad intelligenza artificiale.
 

Settore/comparto
Settore vitivinicolo
Area problema
Processi di trasformazione dei prodotti primari
Cambiamenti strutturali dei sistemi agricoli
Evoluzione economica e sociale degli ambienti rurali
Effetti attesi
Incremento dei margini di redditività aziendali
Miglioramento qualità prodotto
Descrizione

L'innovazione consiste nella creazione di un prototipo di vinificatore mobile su ruote pallettizzabile trasportabile su furgone attrezzato per la sperimentazione di un processo di fermentazione in Autoclave (Spumantizzazione) Il sistema è costituito da una  vasca totalmente coibentata dotata di sensoristica brevettata.  Tale sistema inoltre è controllabile via web con procedure di correzione automatica delle anomalie tramite algoritmi ad intelligenza artificiale.
 

Settore/comparto
Settore vitivinicolo
Area problema
Processi di trasformazione dei prodotti primari
Cambiamenti strutturali dei sistemi agricoli
Evoluzione economica e sociale degli ambienti rurali
Effetti attesi
Incremento dei margini di redditività aziendali
Miglioramento qualità prodotto