I risultati del progetto CABIOS – Agricoltura conservativa e fasce tampone bioenergetiche

Il progetto Cabios - Conservation Agriculture and BIOenergy buffer Strips for water and soil quality improvement (Implementazione di tecniche di agricoltura conservativa e fasce tampone bioenergetiche per il miglioramento della qualità dell’acqua e del suolo) aveva lo scopo di monitorare l'efficienza agro-ambientale di un pacchetto innovativo di pratiche proprie dell'agricoltura conservativa abbinato all'irrigazione con ala gocciolante interrata (SDI) e alla realizzazione di fasce tampone bioenergetiche lungo i margini dei campi. Gli indicatori misurati hanno permesso di quantificare l’impronta carbonica delle varie pratiche e la riduzione del rilascio di sostanze inquinanti insieme al miglioramento della qualità delle acque e del suolo.
Le attività di progetto sono state realizzate in 4 aziende tra loro consorziate per la produzione di biogas e partner del Gruppo Operativo Cabios.
I principali risultati vengono presentati in occasione di questo convegno conclusivo.

Scarica il programma (341.79 KB)

 

Opuscolo con i risultati del progetto (2.49 MB)

 

Le presentazioni

Stefano Amaducci - UCSC sede di Piacenza
Andrea Ferrarini - UCSC sede di Piacenza
Sabrina Rossi - Consorzio Agrario Terrepadane
Alessandro Agostini - ENEA