Formazione

Creare una rete tra mondo della ricerca e imprenditori agricoli per rendere realmente innovativa e sostenibile l’olivicoltura regionale: nasce Triecol, il progetto promosso dal Crea e finanziato dal Psr Calabria 2014/2020.

Un’olivicoltura di qualità attraverso pratiche agronomiche sostenibili. È l’obiettivo di Triecol, progetto legato al “trasferimento delle innovazioni in agricoltura e sviluppo ecosostenibile per un’olivicoltura di qualità”, promosso dal Crea - Centro di Ricerca Olivicoltura, Frutticoltura e Agrumicultura (CREA-OFA), in sinergia con il Crea - Centro di Ricerca Politiche e Bio-economia (CREA-PB). L’iniziativa, finanziata dal Psr Calabria 2014/2020, attraverso l’intervento 1.2.1 “Sostegno per progetti dimostrativi e azioni di informazione”, nasce dall’esigenza di creare un collegamento diretto tra il mondo scientifico e quello dell’olivicoltura calabrese, il quale vive un momento di profonda crisi, determinata principalmente dalla frammentazione aziendale, dal ridotto sbocco commerciale a livello sia a livello nazionale che internazionale e dalle conseguenze dei cambiamenti climatici in atto, che impediscono agli olivicoltori di poter programmare e garantire produzioni costanti nel tempo. Il progetto, infatti, che prevede una serie di incontri divulgativi e dimostrativi, che prenderanno il via domani, mercoledì 15 dicembre, si pone l’obiettivo di informare gli operatori del comparto agroalimentare ed i tecnici del settore, sulle tematiche più importanti e che maggiormente affliggono il comparto, puntando i riflettori sull’esigenza di dialogare costantemente con il mondo della ricerca scientifica per poter rendere l’olivicoltura calabrese realmente innovativa, sostenibile e competitiva sui mercati. 

15 Dicembre 2021