CONSORZIO PER LA RICERCA NEL SETTORE DELLA FILIERA LATTIERO CASEARIA E DELL’AGROALIMENTARE (CORFILAC)

Altre informazioni

Codice ATECO
72.19.09- Ricerca scientifica e applicata nella filiera lattiero-casearia
Codice CCIAA
RG - 96581
Codice CUAA
92014370883
Classificazione RRN
Altri soggetti pubblici
Tipo di partner
Ente di ricerca
Esperienze e collaborazioni
Altre collaborazioni in GO
Esperienza pregressa in progetti R&S
No
Competenze ed esperienze pregresse

Il CoRFiLaC è stato uno dei primissimi enti di Ricerca che è venuto a costituirsi a seguito della norma del 1982 (L.R. n°88 art.5 del 5 agosto 1982) che forniva gli strumenti per la creazione di centri di ricerca applicata con la funzione di legare il mondo della ricerca, quindi le Università, alle realtà produttive del territorio Siciliano. Con D.A. n. 3390 del 31/12/1996 l’Assessore dell’Agricoltura della Regione Siciliana approva l’atto costitutivo e lo Statuto del Consorzio ai sensi del combinato disposto dell’art. 5 della L.R.5/8/82 n.88 e dell’art. 2 della L.R. 7/11/95 n.81 e riconosce, ai sensi del comma 3° art.5 della L.R. 5/8/82 n.88 la personalità giuridica di diritto pubblico allo stesso.Nel dicembre 2018 a seguito di una modifica di statuto, l’ente si apre al settore agroalimentare.Il CoRFiLaC nel tempo ha lavorato secondo un approccio di filiera su due aspetti caratterizzanti il settore zootecnico siciliano: la ricerca a difesa della zootecnia estensiva, valorizzazione dei pascoli naturali, per generare know how e consapevolezza volte a meglio qualificare le produzioni lattiero casearie Siciliane, per l’ottenimento di riconoscimenti di qualità a marchio europeo come la DOP. Le principali tematiche di ricerca sviluppate dal CoRFiLaC nel tempo:Caratterizzazione dei formaggi radizionali e delle rispettive tecnologie di produzione.Studio e la salvaguardia e la valorizzazione dei Formaggi Storici Siciliani (FSS) che rischiavano di scomparire almeno dai circuiti nazionali prima degli studi del CoRFiLaC. Importanza delle attrezzature tradizionali (legno e rame) per supportare scientificamente le decisione dell’UE (Direttiva 92/46 EEC, 852 e 853/2004 e D.A. dell’Assessorato Agricoltura e Foreste della Regione Siciliana del 28 dicembre 1998 sui formaggi storici siciliani).Sicurezza alimentare dei formaggi prodotti con sistemi tradizionali.Profili aromatici e sensoriali dei formaggi tradizionali connessi ai fattori della bio-diversità classici dei sistemi di produzione “naturali”. Proprietà salutistiche dei prodotti lattiero-caseari tradizionali.Effetto dei sistemi tradizionali di stagionatura sulla qualità dei formaggi.Comportamento dei consumatori nella scelta dei prodotti lattiero-caseari, consumers Behaviour”. Modelli di sviluppo eco-sostenibilil trasferimento,la formazione e la divulgazione dei risultati della ricerca agli utenti è parte rilevante dell’attività del CoRFiLaC è rilevante anche l’affermazione nell’ambito Mediterraneo (Malta, Algeria, Tunisia).Centinaia, negli anni, gli incontri per la formazione permanente degli operatori del settore così come organizzazione di seminari, workshop, convegni e manifestazioni in Sicilia,che hanno visto la partecipazione di produttori,tecnici ricercatori di tutto il mondo.Inoltre il CoRFiLaC è ente certificatore del Formaggio Ragusano e Pecorino Siciliano DOP, su nomina del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali della Repubblica Italiana.Detiene laboratori accreditati ACCREDIA (N° accreditamento 0316) e dispongono di strumentazione analitica all’ avanguardia consentendo di analizzare matrici tra cui, foraggi e concentrati, latte e derivati, acqua. E’ stato riconosciuto dalla Regione Siciliana ente di formazione per la macrotipologia formativa “Orientamento e Formazione Professionale” nella qualità di organismo pubblico con codice CIR DHH746 per le macrotipologie: formazione successiva,  formazione superiore, formazione continua e permanente.