Azienda Agricola Rizzo Benedetto Antonio

Altre informazioni

Codice ATECO
01-11-6 COLTIVAZIONI MISTE DI CEREALI E ALTRI SEMINATIVI
Codice CUAA
RZZBDT75E11C351Z
Classificazione RRN
Imprese agricole e forestali
Settore/comparto
Cereali
Tipo di partner
Impresa agricola
Esperienze e collaborazioni
Altre collaborazioni in GO
No
Esperienza pregressa in progetti R&S
Competenze ed esperienze pregresse

"L’azienda agricola è stata costituita nell'anno 2003. L’ordinamento colturale prevede la rotazione del frumento duro e tenero con le leguminose da granella e da foraggio. Il grano prodotto viene interamente conferito in una società cooperativa agricola  di cui l'azienda stessa ne fa parte. I terreni sono appezzamenti pressoché accorpati, ubicati nei comuni di Assoro (EN) e Ramacca (CT). 
L’azienda ha maturato esperienze nell’ambito dei programmi comunitari avendo partecipato, in collaborazione con enti di ricerca ed aziende agricole e della filiera cerealicola, a diversi progetti nell’ambito sia del PSR Sicilia, sia di altri strumenti di finanziamento.  
L’azienda ha partecipato alle attività del progetto “Fi.Sic.A. – Filiera Siciliana per l’Agroenergia”, finanziato dall’Assessorato Regionale all’Agricoltura e coordinato dal Consorzio di Ricerca “Gian Pietro Ballatore”. Nell’ambito del progetto presso l’azienda sono stati realizzati dei campi prova sperimentali al fine di individuare delle colture oleaginose a destinazione agroenergetica, appartenenti alle specie di Brassica carinata, Brassica napus e Brassica nigra.
L’azienda ha partecipato in qualità di partner al progetto “E.Ri.C.A. – Energie Rinnovabili da colture Agricole: progetto di cooperazione per l’innovazione e lo sviluppo tecnologico del settore agroenergetico in Sicilia” – Misura 124, PSR Sicilia 2007-2013. Nello specifico ha collaborato alle azioni riguardanti l’introduzione ed il collaudo di genotipi di Brassica carinata e di Cynaraspp., all’introduzione, collaudo ed ottimizzazione di un sistema di pellettizzatrice mobile per la valorizzazione dei residui colturali delle suddette colture in purezza ed in miscela con paglia di grano e residui della potatura di specie arboree.
Grazie alla partecipazione a questi progetti in azienda è maturato l’interesse ad investire per la valorizzazione dei residui colturali (paglie, residui di potatura, ecc.) in un’ottica di economia circolare, oltre ad una predisposizione all’introduzione di nuove colture al fine di diversificare le attività ed il reddito aziendale. 
L’azienda, inoltre, ha messo a disposizione i propri campi per le prove sperimentali eseguite nell’ambito del progetto ""MICERIGE"", anche esso finanziato dal PSR Sicilia 2007-2013 misura 124, che aveva tra gli obiettivi il trasferimento di conoscenze per migliorare la qualità dei cereali e dei loro derivati, al fine di aumentare la competitività delle imprese.

"