Associazione PEFC Italia

Altre informazioni

Codice ATECO
841320
Codice CCIAA
REAPG286765
Codice CUAA
92110670343
Classificazione RRN
Associazioni ambientaliste e dei consumatori
Tipo di partner
Altro
Esperienze e collaborazioni
Altre collaborazioni in GO
Esperienza pregressa in progetti R&S
Competenze ed esperienze pregresse

Il PEFC Italia è un'organizzazione non governativa indipendente, senza scopo di lucro, fondata nel 2001 con l’obiettivo di promuovere la gestione forestale sostenibile attraverso lo strumento della certificazione indipendente di terza parte. Il PEFC Italia costituisce l’organo di governo nazionale del sistema di certificazione PEFC (Programme for Endorsement of Forest Certification schemes), cioè il Programma di Valutazione degli schemi di certificazione forestale. 
In Italia 880.623,49 ettari di foreste (di cui 5.934,33 ettari di piantagioni di pioppo e piantagioni policicliche) e 1111 aziende sono certificate secondo gli standard del PEFC (dati marzo 2020). 
Lo scopo del PEFC quindi è duplice tutelare gli ecosistemi forestali, legati all’arboricoltura da legno e consentire la tracciabilità, legalità e valorizzazione dei prodotti da esso derivanti. In questa ottica la certificazione delle piantagioni di pioppo o policicliche mediante lo standard PEFC fa sì che la piantagione certificata sia meno impattante del punto di vista ambientale rispetto ad una gestita secondo un approccio convenzionale, permettendo poi di dare un valore aggiunto al prodotto finito. L’attività del PEFC è finalizzata a comunicare il valore ai prodotti certificati di origine forestale e arbustiva siano essi un bene (come il legno, il sughero, il miele etc.)  un sotto-prodotto (scarti di lavorazione etc.) oppure un servizio ecosistemico (benessere in bosco, stock di carbonio, purificazione dell’aria etc). Per questi motivi l’attività sul territorio del PEFC è molteplice e comprende il supporto alla certificazione di foreste e piantagioni, ai proprietari alle aziende alle pubbliche amministrazioni e la valorizzazione dei prodotti anche tramite la partecipazione a progetti su scala regionale come gruppi operativi finanziati dai Programmi di Sviluppo Rurale (PSR) regionali o progetti europei come finanziati direttamente dall’EU come Horizon 2020 e Life.